Castello di Monticello d'Alba

“C'era una volta il Natale”

Nel cuore del Roero, ad appena 50 km da Torino, il focolare del Natale tornerà a riaccendersi al Castello di Monticello d'Alba, dove dal 2 al 17 dicembre sarà nuovamente di scena, per il quarto anno consecutivo, “C’era una volta il Natale”.

APRI COMUNICATO STAMPA  Leggi

• sabato 1 dicembre ore 17
Enrico Remmert - La guerra dei Murazzi
Si può essere eroi o vili, si può fuggire o restare, si può combattere o nascondersi.
Domiziano Pontone - L'educazione cinematografica
Il cinema è difficile da spiegare perché è facile da capire.

• domenica 2 dicembre ore 17
Lucio Aimasso - La notte in cui suonò Sven Väth
I ragazzi di oggi non hanno smesso di sognare, non ne hanno avuto il permesso.
Mauro Doglio - Descrizione di una città
Tutta la nostra vita potrebbe essere interpretata come un continuo movimento con il quale cerchiamo di regolare le distanze tra noi e gli altri.

• sabato 8 dicembre ore 17
Paola Cereda - Confessioni audaci di una scrittrice
La vita è come il liscio: si balla in due e bisogna andare a tempo.

• domenica 9 dicembre ore 17
Enrico Pandiani - Polvere
Il destino a volte lo incontri proprio sulla strada che stavi facendo per evitarlo.

• sabato 15 dicembre ore 17
Il libraio suona sempre due volte
Perché certe copertine ci attraggono? Libri esposti come opere d'arte, scelti dal pubblico e raccontati dal libraio Davide Ruffinengo.

• domenica 16 dicembre ore 17
Dentro e dietro le pagine: come nascono i libri.
Alberto Del Bono (Edizioni Lindau) lavora sui libri prima ancora che diventino bozze, e quando non ne scrive racconta le storie che stanno dentro e dietro le pagine a chi ha voglia di starlo a sentire.

Atmosfere vere, autentiche, proprio come quelle di una volta, da rivivere nel corso dei tre weekend che il Castello ha deciso di dedicare alle famiglie, con speciali attività a tema. Nella magica e medievale atmosfera dei saloni addobbati a festa con i colori principi delle feste di fine anno - il rosso, il verde e l’oro – ci sarà la possibilità di scattare una foto ricordo con Babbo Natale per inviare auguri speciali a parenti e amici, scrivere la letterina con la lista dei desideri e imbucarla nell’esclusiva buca delle lettere, assistere agli spettacoli pomeridiani nel teatro del castello, così come fare acquisti nel mercatino allestito per l’occasione, degustare deliziosi prodotti locali e godere del privilegio di essere ospiti per una notte nella camera reale del castello, una vera e propria stanza da Re.

Ogni pomeriggio, a partire dalle ore 14, nella magica cornice dell’antico Teatrino del Castello, bambini e genitori, accolti dagli Elfi, saranno accompagnati a conoscere da vicino un fantastico personaggio che darà vita a storie dal sapore tipicamente natalizio. Per rendere ancora più indimenticabile questo momento, durante le serate del 2, 8, 9 e 16 dicembre, davanti al camino della Biblioteca, gli ospiti del Castello avranno l’opportunità unica di ascoltare magiche storie raccontate da Babbo Natale in persona e dai suoi aiutanti, in arrivo a bordo della slitta direttamente dal Magico Paese di Natale di Govone (www.magicopaesedinatale.com), di cenare in sua compagnia e, infine, di pernottare nella Foresteria dei Conti Roero.

In occasione di “C’era una volta il Natale”, i visitatori si troveranno così immersi un ambiente fuori, dal tempo, con ogni sala addobbata a festa con corone, calendari dell’Avvento, regali, pacchi, biglietti di auguri, il Presepe artistico di Federico Bregolato e alberi di Natale con le palline realizzate con materiali di recupero dall’artista Salvatore Liistro. Nella grande Sala dei Quadri, davanti al maestoso camino, si potrà ammirare una meravigliosa collezione di giocattoli antichi e scoprire la magia della grande tavola preparata con raffinate porcellane per il Pranzo della notte di Natale.

Le musiche, le atmosfere natalizie e le animazioni con le suggestive luminarie faranno rivivere le emozioni del Natale di una volta, per la gioia di grandi e piccini, mentre in tutto il Castello i profumi dei migliori prodotti locali si mescoleranno alle parole e ai giochi di un percorso animato e raccontato. Sapori di particolari miscele di aromi come il vino della cantina Moretti, e nelle seggestive cantine ci sarà un mercatino coperto con prodotti artigianali come la cioccolata, le nocciole tostate e il succo di mele.

Durante la manifestazione, i visitatori potranno acquistare bellissime idee regalo realizzate da artigiani e artisti come le palline natalizie di Salvatore Liistro, recentemente esposte a Torino in occasione di Paratissima e il cui ricavato sarà destinato alla delegazione torinese del FAI – Fondo Ambiente Italiano.